Archivi categoria: counseling

Il Mito della Bellezza

ll Mito della Bellezza ha creato uno standard di femminilità impossibile da raggiungere e la reazione della maggioranza delle donne è stata quella di sviluppare un comportamento ossessivo per sentirsi all’altezza.
Siamo bombardati dalle immagini di donne “perfette”: la Donna Perfetta è alta e slanciata, solitamente pesa il 20% in meno di quanto la sua statura richieda. E’ eternamente giovane, non ha difetti visibili sulla pelle, e i suoi capelli e i suoi vestiti sono sempre impeccabili.
Ogni difetto naturale o le rughe della sua pelle, vengono corrette elettronicamente sull’immagine e persino quando vediamo una foto di un’attrice più anziana e sappiamo che dovrebbe avere delle rughe, queste
non vengono mai mostrate, come se la vecchiaia fosse un male da nascondere.
L’energia che dovrebbe essere usata per raggiungere obiettivi positivi è stata invece riversata all’interno, dissipata in senso di colpa, vergogna ed infelicità verso il proprio corpo.
Vi aspettiamo con la vostra autenticità al nostro Seminario, condotto da Graziella Puglisi, il 4 Maggio 2018 alle ore 18,30 presso l’Associazione Centro Koros, Via Grotte Bianche 150 Catania.

Corso Triennale Counseling Gestaltico -Catania-

Corso triennale di Counselling Gestaltico a orientamento Fenomenologico-Esistenziale

Il corso si svolgerà a Catania e avrà inizio a fine gennaio 2018

L’io che accade… esperienze di narrazioni partecipate e condivise, evocate col corpo, la parola, le immagini…

CHE COS’È IL COUNSELLING
L’attività di counselling trova spazio negli ambiti privato e pubblico, ove sia necessario prevenire o gestire disagi relazionali. Il counselling è sempre più richiesto nella gestione delle risorse umane e sociali nei gruppi, nelle istituzioni nelle aziende e nelle scuole.
Il corso, di tipo esperienziale, è rivolto a medici, psicologi, insegnanti, educatori professionali, terapisti della riabilitazione, responsabili di comunità, manager, assistenti sociali, infermieri, genitori e a quanti per interesse personale e professionale, desiderano approfondire e sviluppare competenze di counselling.
Il percorso formativo prevede adeguamenti personalizzati e obiettivi specifici a seconda dei settori di intervento di ciascun allievo.

METODOLOGIA
La metodologia formativa del corso mira a sviluppare e integrare i seguenti aspetti:
 Conoscenza teorica dei principi della comunicazione interpersonale, delle dinamiche relazionali agite in coppia e in gruppo.
 Formazione personale al fine di sviluppare la consapevolezza di sé, delle proprie capacità, dei propri limiti e dei propri vissuti.
 Addestramento pratico alle abilità di counselling attraverso il monitoraggio e la supervisione delle abilità insegnate e agite nel setting formativo e lavorativo.

STRUTTURA E ARTICOLAZIONE
Il programma triennale del corso, che aderisce agli standard formativi dell’AICo (Associazione Italiana di Counselling) che è allineata all’EAC (Associazione Europea di Counseling) prevede:
 450 ore di formazione teorico-esperienziale;
 100 ore di supervisione,
 650 ore di tirocinio (attività di studio, progettazione ed esperienza diretta di counselling).
Al termine del percorso, superato l’esame finale e la discussione di una tesi, verrà conseguito il Diploma di Gestalt Counsellor.
Tale diploma consente, previo esame, di ottenere il certificato di competenza da parte di AICo.

Il corso è articolato in:
 11 week-end l’anno (da sabato mattina al primo pomeriggio della domenica)
 un seminario intensivo annuale
 laboratori di gruppo tra pari nei primi due anni

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

Graziella Puglisi
340 2633502
graziellapuglisi@hotmail.it

Donne

Donne mie che siete pigre, angosciate, impaurite, sappiate che se volete diventare persone e non oggetti, dovete fare subito una guerra dolorosa e gioiosa, non contro gli uomini, ma contro voi stesse che vi cavate gli occhi con le dita per non vedere le ingiustizie che vi fanno.

Una guerra grandiosa contro chi vi considera delle nemiche, delle rivali, degli oggetti altrui; contro chi vi ingiuria tutti i giorni senza neanche saperlo, contro chi vi tradisce senza volerlo, contro l’idolo donna che vi guarda seducente da una cornice di rose sfatte ogni mattina e vi fa mutilate e perse prima ancora di nascere, scintillanti di collane, ma prive di braccia, di gambe, di bocca, di cuore, possedendo per bagaglio solo un amore teso, lungo, abbacinato e doveroso(il dovere di amare ti fa odiare l’amore, lo so), un’amore senza scelte, istintivo e brutale.
Da questo amore appiccicoso e celeste dobbiamo uscire, donne mie, stringendoci fra noi per solidarietà di intenti, libere infine di essere noi intere, forti, sicure, donne senza paura.
Dacia Maraini

Corso triennale di Counselling Gestaltico a orientamento Fenomenologico-Esistenziale

 

 

Sono aperte le Iscrizioni a Corso di Counselling Gestaltico a orientamento Fenomenologico-Esistenziale

Il corso si svolgerà a Catania e avrà inizio a fine gennaio 2017
“L’io che accade… esperienze di narrazioni partecipate e condivise, evocate col corpo, la parola, le immagini…”

 

CHE COS’È IL COUNSELLING
L’attività di counselling trova spazio negli ambiti privato e pubblico, ove sia necessario prevenire o gestire disagi relazionali. Il counselling è sempre più richiesto nella gestione delle risorse umane e sociali nei gruppi, nelle istituzioni nelle aziende e nelle scuole.

Il corso, di tipo esperienziale, è rivolto a medici, psicologi, insegnanti, educatori professionali, terapisti della riabilitazione, responsabili di comunità, manager, assistenti sociali, infermieri, genitori e a quanti per interesse personale e professionale, desiderano approfondire e sviluppare competenze di counselling.
Il percorso formativo prevede adeguamenti personalizzati e obiettivi specifici a seconda dei settori di intervento di ciascun allievo.
METODOLOGIA
La metodologia formativa del corso mira a sviluppare e integrare i seguenti aspetti:
 Conoscenza teorica dei principi della comunicazione interpersonale, delle dinamiche relazionali agite in coppia e in gruppo.
 Formazione personale al fine di sviluppare la consapevolezza di sé, delle proprie capacità, dei propri limiti e dei propri vissuti.
 Addestramento pratico alle abilità di counselling attraverso il monitoraggio e la supervisione delle abilità insegnate e agite nel setting formativo e lavorativo.

STRUTTURA E ARTICOLAZIONE
Il programma triennale del corso, che aderisce agli standard formativi dell’AICo (Associazione Italiana di Counselling) che è allineata all’EAC (Associazione Europea di Counseling) prevede:
 450 ore di formazione teorico-esperienziale;
 100 ore di supervisione,
 650 ore di tirocinio (attività di studio, progettazione ed esperienza diretta di counselling).
Al termine del percorso, superato l’esame finale e la discussione di una tesi, verrà conseguito il Diploma di Gestalt Counsellor.
Tale diploma consente, previo esame, di ottenere il certificato di competenza da parte di AICo.

Il corso è articolato in:
 11 week-end l’anno (da sabato mattina al primo pomeriggio della domenica)
 un seminario intensivo annuale
 laboratori di gruppo tra pari nei primi due anni.
PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
Graziella Puglisi
340 2633502
graziellapuglisi@hotmail.it

 

 

Dalla Paura alla Passione

 

 

 “Dalla Paura alla Passione”:

Incontro di presentazione del percorso di crescita personale “Emozioni in Movimento, il corpo si racconta”.

Lunedì 3 ottobre ore 19,00 presso l’Associazione Centro Koros, Via Grotte bianche 150 Catania.
Il nostro corpo parla attraverso la postura, i movimenti, il modo di occupare lo spazio. Parlano per noi le tensioni, il nostro respiro.
Trasformare le nostre emozioni nel movimento del corpo, nella nostra personale danza, ci dona la possibilità di accedere a nuovi stati d’animo e a nuove emozioni e ci permette di scoprire la direzione in cui la nostra anima è chiamata a camminare.
Per info:
Associazione Centro Koros 095 2881351
Graziella Puglisi 340 2633502
graziellapuglisi@hotmail.it
www.emozioninmovimento.com

Tu che mi guardi, Tu che mi racconti

 

 

“Ogni essere umano desidera ricevere da un altro il racconto della propria storia: solo gli altri possono scorgere il disegno di un’identità e raccontarlo in sua presenza”.
Le storie di vita vengono narrate e ascoltate con interesse, perché sono simili e tuttavia nuove, insostituibili e inattese, dall’inizio alla fine.
Ogni essere umano è un essere unico, è un essere irripetibile che, non ricalca mai le medesime orme di un altro, non ripete mai il medesimo percorso, non si lascia mai dietro la medesima storia.
La vita non può essere vissuta come una storia, perché la storia viene sempre dopo: è imprevedibile e ingovernabile, proprio come la vita.
In questo incontro sperimenteremo  il piacere di raccontarci e di essere raccontati.

Venerdì 23 Settembre alle ore 18,30 presso l’Associazione Centro Koros, Via Grotte Bianche 150 Catania, conduce l’incontro Graziella Puglisi.
Costo del Seminario 7 euro, gratuito per i soci Koros.

Sei tutte noi

inadeguata

Le dici magra, si sente grassa
Son tutte bionde, lei è corvina
Vanno le brune, diventa albina
Troppo educata, piaccion volgari
Troppo scosciata per le comari
Sei troppo colta preparata
Intelligente, qualificata
Il maschio è fragile, non lo umiliare
Se sei più brava non lo ostentare
Sei solo bella ma non sai far niente
Guarda che oggi l’uomo è esigente
L’aspetto fisico più non gli basta
Cita Alberoni e butta la pasta
Troppi labbroni non vanno più
Troppo quel seno, buttalo giù.
Bianca la pelle, che sia di luna
Se non ti abbronzi, non sei nessuna
L’estate prossima con il cotone
Tornan di moda i fianchi a pallone
Ma per l’inverno la moda detta
Ci voglion forme da scolaretta
Piedi piccini, occhi cangianti
Seni minuscoli, anzi giganti
Alice assaggia, pilucca, tracanna
Prima è due metri, poi è una spanna
Alice pensa, poi si arrabatta
Niente da fare, è sempre inadatta
Alice morde, rosicchia, divora
Ma non si arrende, ci prova ancora
Alice piange, trangugia, digiuna
E’ tutte noi, è se stessa, è nessuna.
Lella Costa

Donna

 

Quanto hai dato, donna:
secoli di luce
che non hanno riflesso le coscienze
ingoiate da abissi di silenzio.
E quanto altro:
radici per tener salda la terra
velluto dell’amore
una spiga per raggiungere il cielo
fertili semenze del coraggio
per un mondo abitato dalla guerra.
E quanto altro.
Dai tuoi occhi
albe e nebbie,
revisione del giudizio
in attesa dei fiori.
Minuta di piccole cose
recuperate dall’infanzia
nella scrittura dei sogni.
E quanto altro.
Foglie che coprono il pudore dell’universo
laghi generosi di acque vergini
spessore del segreto
delle profonde radici del tuo tempo.
Quanto autunno
a inondare la terra
e un colore crepuscolare
nella corteccia.
Carmen Yáñez