L’Ombra

l_uomo-che-calpesta-la-sua-ombra

Fai attenzione alla tua ombra. Ogni uomo ha un fratello che è la sua copia esatta. È muto e cieco e sordo ma dice e vede e sente tutto, proprio come lui. Arriva nel giorno e scompare la notte, quando il buio lo risucchia sottoterra, nella sua vera casa. Ma basta accendere un fuoco e lui è di nuovo li, a danzare alla luce delle fiamme, docile ai comandi e senza la possibilità di ribellarsi. Sta disteso per terra perché glielo ordina la luna, sta in piedi su una parete quando il sole glielo concede, sta attaccato ai suoi piedi perché non può andarsene. Mai. Quest’uomo è la tua ombra. È con te da quando sei nato. Quando perderai la tua vita, la perderà con te, senza averla vissuta mai. Cerca di essere te stesso e non la tua ombra o te ne andrai senza sapere che cos’è la vita.

G.Faletti

Empatia

L’Empatia è la capacità di comprendere i pensieri e gli stati d’animo di un’altra persona.

Significa non solo andare verso l’altro ma portare questi nel proprio mondo cioè essere con l’altro.

Il ricevente mette in secondo piano il suo modo di percepire la realtà per cercare di far risaltare in sé stesso le esperienze  e le percezioni dell’interlocutore immedesimandosi nei suoi sentimenti.

Passa da una semplice osservazione esterna a come invece si sente interiormente (in quei panni, con quell’esperienza di vita, con quelle origini)Empatía cercando di guardare attraverso i suoi occhi.

La verità

BoccaVerita

Datemi la verità, invece che amore, denaro o fama. Sedetti a una tavola imbandita di cibo ricco, vino abbondante e servi ossequiosi, ma alla quale mancavano la sincerità e la verità; partii affamato da quel desco inospitale. L’ospitalità era fredda come i gelati.Non l’amore, non i soldi, non la fede, non la fama, non la giustizia, datemi la verità!
D.H.Thoreau

Io e la Maschera.

20150216_210435

Che cosa accadrebbe se gli altri ci vedessero fragili e insicuri?

Se dietro una apparente sicurezza potesse notarsi la grande fatica che facciamo per nascondere il nostro cuore tremante?

Se dietro un sorriso di circostanza potessimo dire la verità del nostro disappunto?

Quante volte abbiamo cacciato infastiditi la nostra parte autentica per non entrare in un conflitto?

Indossiamo una maschera quando abbiamo bisogno di proteggerci, quando ci diciamo che così come siamo non possiamo essere accettati e amati dagli altri e dobbiamo mostrarci diversi.

Il nostro modo di porci nelle relazioni è in gran parte dovuto al tentativo di orientare l’altro verso la direzione da noi desiderata in modo da rafforzare il concetto che abbiamo di noi stessi e di conseguenza andiamo alla ricerca di chi rafforza l’idea che abbiamo costruito di noi.